BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

#myRavenna

Il BLOG UFFICIALE DI RAVENNATOURISM

Luoghi, i personaggi e le storie che raccontano l’anima autentica di Ravenna

A due passi da Ravenna: la Romagna Faentina

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

A solo mezz’ora di viaggio dal centro città di Ravenna si trova la Romagna Faentina. Si tratta di un’unione di comuni della provincia di Ravenna, tutti localizzati nei dintorni di Faenza.

Questo territorio è ideale per un tour di una giornata e offre ai turisti esperienze uniche e per ogni esigenza. Vi consigliamo di visitarlo nel periodo tra la primavera e l’autunno.

Dai paesaggi mozzafiato di Brisighella fino alla cultura della ceramica, senza trascurare il relax e il benessere con le Terme di Riolo: scopriamo insieme tutte le attività!

Mattina: tour nella città delle ceramiche

Faenza Teleromagna24
Faenza – Teleromagna24

La prima città da cui partire è Faenza.
Conosciuta come il centro di produzione della maiolica. Passeggiando per le strade del centro sarete accolti da un’atmosfera dinamica e vivace.

A pochi minuti a piedi da Piazza del Popolo si trova Palazzo Milzetti, dove ha sede il Museo Nazionale dell’Età Neoclassica in Romagna.
Si tratta di uno splendido palazzo neoclassico con sfarzosi interni riccamente decorati.
I due piani del palazzo sono interamente visitabili e presentano numerose sale affrescate nel primo decennio dell’Ottocento.
La decorazione di ogni sala è legata a un tema della mitologia classica e costituisce una testimonianza significativa sui gusti del tempo.

Assolutamente imperdibile anche il Museo Internazionale della Ceramica (MIC).

Questo museo ospita, all’interno di un moderno spazio espositivo, la più grande raccolta al mondo dedicata alla ceramica.

Qui potrete ammirare opere antiche risalenti al Medioevo e anche alcuni esempi di arte moderna prodotti nell’ultimo secolo da artisti di alto pregio come Chagall, Picasso e Matisse.

Attualmente sono una quarantina le botteghe ceramiche attive del centro storico di Faenza. Visitare queste piccole realtà significa intraprendere un originale percorso per scoprire in modo autentico la città.

Le tipiche botteghe sono luoghi importantissimi dove vengono conservati e tramandati i segreti delle forme, dei colori e dei decori della ceramica faentina.

Pomeriggio: Brisighella, uno dei borghi più belli d’Italia

La Rocca Manfrediana di Brisighella (Ravenna)
La Rocca Manfrediana di Brisighella (Ravenna) | Foto © Vanni Lazzari

Brisighella è un borgo medievale che si trova alle pendici dell’Appennino tosco-romagnolo e ha mantenuto il suo fascino nel corso del secoli.

A soli dodici chilometri da Faenza, questo borgo è ideale per passare un pomeriggio in un luogo tranquillo e lontano dal caos delle città.
Si inserisce sulla linea ferroviaria che collega Ravenna a Firenze e su cui corre il treno di Dante.

Passeggiando, vi troverete a esplorare antiche viuzze, tratti di cinta muraria e scale scolpite nel gesso.
Nel centro storico domina l’Antica Via del Borgo, nota come “Via degli Asini”, per il ricovero che offriva proprio a questi animali.
Si tratta della via più particolare, famosa e fotografata di Brisighella.

Si compone di un passaggio sopraelevato con archi che danno sulla sottostante strada rappresentando così un angolo medievale davvero suggestivo.

Una visita che non può mancare nel vostro tour è la Pieve di S. Giovanni in Ottavo, (o Pieve del Thò), che si trova all’ottavo miglio dell’antica via romana che da Faenza portava in Toscana.
La Pieve di San Giovanni è il più antico luogo di meditazione e preghiera della Vallata del Lamone.
Intitolata a S. Giovanni Battista, la leggenda collega la sua origine a un dono che Galla Placidia, figlia di Teodosio, volle offrire a Giove Ammone (antichissima divinità egiziana).
Dopo gli ultimi lavori di consolidamento e restauro è possibile visitare la cripta e gli ambienti sotterranei.

La Torre dell’Orologio si trova su uno dei tre colli e, insieme alla Rocca Manfrediana, ha  difeso per secoli il caratteristico borgo.

Potete arrivare alla torre a piedi e dopo 300 scalini vi troverete sulla cima e potrete ammirare davanti a voi un panorama mozzafiato tra i tetti e i calanchi di Brisighella.
Da qui poi parte un sentiero che collega la Torre alla Rocca Manfrediana.

Bellezze architettoniche, paesaggi incontaminati ma anche eccellenze culinarie: per un apericena all’insegna della tradizione partiamo dall’Olio Dop di Brisighella che si accompagna bene a un altro prodotto locale, il carciofo “moretto” che nasce spontaneo nei terreni argillosi che gli conferiscono un sapore inimitabile.

Siamo nella terra dei sapori e delle tradizioni, quindi la pasta fresca troneggia su tutte le tavole con cappelletti, tagliolini, ravioli, tortelli, tagliatelle e così via ma soprattutto la “spoja lorda“, tipica pasta fatta a mano ma tagliata in piccoli quadrati riempiti con formaggio squacquerone e parmigiano.

Alternativa: Relax e benessere a Riolo Terme

Riolo terme | COTER Consorzio del Circuito Termale dell'Emilia Romagna
Riolo Terme | COTER Consorzio del Circuito Termale dell’Emilia Romagna

In alternativa, per chi preferisce il relax alla scoperta, il pomeriggio può essere dedicato al riposo e al benessere presso Riolo Terme.

Questa piccola località circondata dalle dolci colline romagnole è caratterizzata dalla presenza di centri termali.
I tesori di questa località sono proprio le sue acque, chiamate Breta, Margherita e Vittoria, e i fanghi sorgivi che si distinguono per le loro proprietà minerali.
Il centro benessere dello stabilimento termale è il luogo ideale per sperimentare il potere curativo dei fanghi.

Al suo interno si trovano vari percorsi dedicati al mantenimento e al miglioramento della salute psicofisica.
Nel Thermarium si può seguire un vero e proprio percorso benessere e le piscine riscaldate sono invece un toccasana per tonificare il corpo .

Il centro benessere ospita poi anche un percorso vascolare, perfetto per la stimolazione della circolazione periferica e per l’arco plantare.
Completano l’offerta i trattamenti per il viso e per il corpo del centro estetico, i trattamenti di medicina orientale attraverso l’impiego delle erbe officinali e infine un solarium esterno.

Bianca   Basigli

Bianca Basigli

Appassionata di arte, letteratura e viaggi, amo mettermi alla prova ed entrare in contatto con culture e tradizioni straniere.

A cura della Redazione Locale
E-mail: turismo@comune.ravenna.it

Data pubblicazione: 21 Aprile 2022
Data revisione: 3 Maggio 2022

#correlati

Precedente
Successivo
[uwp_login]