BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

Nell’entroterra di Ravenna

Una gita fuori porta nella terra del Buon Vivere: la Bassa Romagna

Sorvolando la pianura che circonda Ravenna, il panorama risulta tagliato da strade e stradelli che è un piacere percorrere in sella a una bicicletta.

Si incontrano antichi paesini, botteghe di artigiani, campanili immersi nei campi, rocche e ville padronali, antichi mulini e case rurali che rompono l’orizzonte come un sasso in uno stagno.

Questo territorio ha un nome e una sua specifica identità che va sotto il nome di BASSA ROMAGNA.

Oltre a Lugo e Bagnacavallo, altri sette sono i comuni che compongono l’Unione della Bassa Romagna (Alfonsine, Bagnara di Romagna, Conselice, Cotignola, Fusignano, Massa Lombarda e Sant’Agata sul Santerno).

Un’area vasta, estesa tra la via Emilia e le Valli di Comacchio, costellata di luoghi preziosi, di eventi e storie da scoprire: nella splendida NATURA tracciata dai suoi importanti fiumi, come il Lamone, il Reno e il Senio; nella STORIA con le sue pievi, torri e castelli; nella CULTURA attraverso sagre, feste e appuntamenti artistici di street e land art.

Bagnacavallo

Bagnacavallo, Piazza Nuova (Ravenna)
Bagnacavallo, Piazza Nuova (Ravenna) | Foto © Archivio Comuni Bassa Romagna

BAGNACAVALLO è di certo una delle mete turistiche più interessanti dell’entroterra ravennate. Il nucleo del centro storico è un dedalo di viuzze che si dipanano attorno a Piazza Nuova, di stampo medievale, ma unica nel suo genere. Di forma ovale e costellata di portici, è oggi un salotto che ospita botteghe artigiane e un’osteria tipica.
Altra meta interessante è la Chiesa e il Convento di San Francesco, sede di performance artistiche ma anche struttura ospitale per turisti e visitatori.

Appena fuori dal centro abitato, di grande bellezza è la chiesa di San Pietro in Sylvis (VII secolo d.C), una delle pievi romaniche meglio conservate del territorio: edificata più di mille anni fa, è una delle tappe del Via dei Romei.

Lugo

Lugo, Rocca Estense (Ravenna)
Lugo, Rocca Estense (Ravenna) | Foto © Il particolare

Sono probabilmente due i simboli della città di LUGO.
Il primo è il prezioso centro storico, dominato dalla Rocca Estense, affascinante fortezza del Due e Trecento, che racchiude un bellissimo giardino pensile, e dal Pavaglione, imponente quadriportico Risorgimentale, oggi ricco di negozi e locali.

Il secondo è il mito di Francesco Baracca, eroico aviatore della Seconda Grande Guerra, a cui sono dedicati un imponente monumento, nell’omonima piazza, e un delizioso Museo Storico, ospitato nella sua casa natale, a pochi passi dal centro storico.

Ma la Romagna è anche terra di motori: alla fine del mese di settembre a Lugo si tiene la manifestazione “Rombi di passione”, durante la quale la città diventa un circuito che vede in gara o in corteo mezzi di ogni tipo, sia d’epoca che moderni.

Inoltre…

Cotignola (Street Art)
Cotignola (Street Art) | Foto © Archivio Comuni Bassa Romagna

L’entroterra di Ravenna costudisce tantittime altre opportunità che si possono scoprire grazie a una gita fuoriporta di una giornata.

A Russi si può visitare un’antica villa romana, forse tra ritrovamenti archeologici meglio conservati del Nord Italia e il maestoso Palazzo San Giacomo, residenze nobiliare di campagna della grande famiglia dei Rasponi.

A Bagnara di Romagna c’è la Rocca Sforzesca, unico esempio in tutta la pianura emiliano-romagnola di “castrum” medievale tuttora completo.

C’è poi la street Art di Cotignola con diverse opere legate alla memoria locale e tanti piccoli musei che conservano puzzle importanti per il racconto collettivo di questa terra. E poi importanti eventi legati alla land art come Terrena e il suggestivo “Nell’Arena delle Baglie di Paglia“.

A cura della Redazione Locale
Email: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 1 Marzo 2021
[uwp_login]