BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

Piazza San Francesco

Piazza San Francesco - Ravenna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Sarà per l’armoniosa eleganza dei suoi palazzi, per l’immagine pulita e silenziosa che trasmette, per lo stretto legame con la figura di Dante Alighieri, ciò che certo però è che PIAZZA SAN FRANCESCO sia uno degli spazi urbani più belli e suggestivi di tutta Ravenna.

Costruito nel 1679, allargata a fine Ottocento e infine sistemata con l’aspetto attuale negli Trenta del secolo scorso, questo affascinante salotto urbano ha subito nei secoli modifiche e trasformazioni.

Nel 1935, in particolare, con la creazione della “Zona Dantesca”, fu ribassata su progetto di Corrado Ricci di circa 60 cm rispetto al piano stradale.

La sua pavimentazione è una bella palladiana in pietra di Luserna mentre il sagrato, costituito da lastre di pietra calcarea bianca, risale al 2011.

Su di esso sono riportate alcune citazioni tratte dal Purgatorio dantesco, che suggeriscono l’invito del Sommo Poeta a oltrepassare la soglia dell’umano: “Il passante è invitato a diventare fedele. Dal movimento fisico di ingresso nella chiesa e di passaggio della soglia, il passante divenuto fedele è incoraggiato a varcare lo spazio e il tempo, imparando a fare silenzio per ascoltare una profonda voce interiore che viene dall’alto”.

La zona dantesca

Chi accede alla piazza da via Corrado Ricci, è subito colpito dalla facciata medievale della Basilica di San Francesco. Semplice e lineare nelle forme, questo monumento si erge sullo sfondo con tutta la sua magnificenza, affiancato dal bel campanile, alto ben 32,90 metri, databile al X secolo d.C.

Nota come Chiesa di Dante, sembra che questo luogo fosse frequentato dal Sommo Poeta durante il suo soggiorno a Ravenna, ospite della famiglia Da Polenta. Sicuramente qui si svolsero i suoi funerali nel settembre del 1321.

La piazza è del resto parte integrante della Zona Dantesca, meglio nota come Zona del Silenzio, cosparsa di elementi e monumenti legati al ricordo di Dante, tra cui la sua Tomba e il Quadrarco di Braccioforte.

Troviamo però anche diversi sarcofaghi antichi, cipressi e altre essenze sempreverdi, nonché delimitata dal giardino-porticato dietro Casa Oriani , intitolato a Rinaldo da Concorezzo.

Tutti i monumenti della piazza

Tutt’intorno alla Piazza sono altri monumenti importanti che vale la pena non dimenticare.

Oltre al già citato portico di Casa Oriani, e il retro del Quadrarco di Braccioforte, desta molto interesse lo scenografico porticato a tutto sesto in laterizio del Palazzo della Provincia dal quale è possibile accedere all’Ufficio Turistico della città ma anche allo spazio della cosiddetta Cripta Rasponi e Giardini Pensili.

Grazie a quest’ultimi è possibile ammirare la Piazza dall’alto, arrivando quasi fin sotto il campanile della Basilica di San Francesco, per ammirarne tutta la bellezza.

FOCUS

Casa Oriani: il giardino di Rinaldo da Concorezzo

Attraversando la Zona del Silenzio colpisce uno spazio verde, posto tra il Quadrarco di Braccioforte, Piazza San Francesco e Via Guido da Polenta e delimitato da una cancellata.

Si tratta del giardino porticato intitolato a Rinaldo da Concorezzo, realizzato fattivamente agli inizi degli anni Trenta del secolo scorso, in collegamento alla vicina Casa Oriani (ex Casa Rizzetti), nota come Biblioteca Oriani.

Questo spazio, funzionale all’odierna biblioteca di storia contemporanea, viene oggi utilizzato per ospitare performance e mostre, soprattutto al di sotto del suo porticato costruito con colonne cinquecentesche provenienti dal chiostro minore dell’ex monastero di Santa Maria in Porto.

All’interno del giardino si ritrovano diversi sarcofagi originali d’età romana e paleocristiana, che confermano la solennità e l’importanza di questo spazio urbano della città.

informazioni utili

Come Arrivare

La piazza si trova nel cuore di Ravenna, in un’area pedonale a traffico limitato.

A piedi: la piazza è facilmente raggiungibile a piedi partendo dalla vicina stazione ferroviaria

In bus: a soli 20 mt. in Piazza Caduti della Libertà fermata bus per tutte le linee. Per maggiori informazioni: www.startromagna.it

In macchina: il centro storico di Ravenna è a accesso limitato. Per conoscere le più vicine aree di parcheggio, vedi QUI.

A cura della Redazione Locale
E-mail: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 12 Aprile 2022

TI POTREBBE INTERESSARE

Precedente
Successivo
[uwp_login]