BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

Fontana Ardea Purpurea

Piazza Resistenza - Ravenna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Immediatamente fuori le mura di Ravenna, in prossima del Santuario della Santa Maria del Torrione, nel 2004 è stata collocata in Piazza della Resistenza una monumentale fontana in mosaico, ideata e realizzata dal maestro Marco Bravura, noto mosaicista ravennate.

La struttura denominata ARDEA PURPUREA è alta ben 12 metri e richiama nelle sue linee la forma del DNA umano.

Il progetto complessivo si compone in realtà di due fontane: la prima, più piccola, fu realizzata nel 1999 dallo stesso Bravura a Beirut, in Libano, come simbolo di rinascita della città dalle macerie della guerra. A questa anni dopo, nel 2004, si aggiunse quella di Ravenna, in scala decisamente maggiore.

Due ali scultoree affusolate, rivestite di tessere di mosaico, si innalzano nel cielo e risplendono grazie ai riflessi del sole e gli zampilli d’acqua, creando un affascinante gioco di colori, luci e rifrazioni.

L’iconografia dell’opera è fortemente simbolica e si ispira ad antiche lingue orientali. Su un fondo d’oro, le tessere formano caratteri dell’alfabeto fenicio, simboli del giudaismo, parole in sanscrito, aramaico, greco e giapponese antico.

Il nome Ardea Purpurea è uno dei tanti appellativi usati per indicare l’araba fenice, dalle cui ceneri risorge la vita. Una metafora che vale anche per il mosaico, basato sulla frantumazione delle paste vitree e la loro ricomposizione in nuova materia e forma.

Anche il vuoto che si trova tra le due ali assume un nuovo significato, suggerendo la forma di un 8, simbolo d’infinito. E in mezzo al vuoto s’alza lo zampillo d’acqua, a ricordare che senza di essa non può esistere la vita.

Anche i materiali usati, pian piano che si sale verso l’alto, diventano più preziosi, astratti e leggeri, quale metafora di immortalità perenne.

FOCUS

Opere in mosaico per le strade della città

Ravenna è giustamente conosciuta come la capitale del mosaico, ma spesso si commette l’errore di pensare unicamente ai mosaici dei monumenti del Sito Unesco.

La città mostra qua e là sul suo tessuto urbano installazioni artistiche o complementi d’arredo che sottolineano una volta in più come questa città sia strettamente legata a questa affascinante forma d’arte.

Capita così di incontrare interessanti opere distribuite su tutto il territorio comunale. A pochi passi dalla stazione, nella piccola area verde dei Giardini Speyer, si trova ad esempio La Gerusalemme Celeste (2003), una preziosa colonna in mosaico progettata da Enzo Pezzi e realizzata dagli allievi del Consorzio Provinciale per la Formazione Professionale di Ravenna.

In zona Stadio, invece, c’è il Parco della Pace (1980) che ospita moltissime opere di mosaicisti contemporanei, confermandosi un vero museo a cielo aperto.

informazioni utili

Orario

Sempre visibile.

Come Arrivare

La fontana dell’Ardea Purpurea si trova in Piazza della Resistenza, in prossima del Santuario della Santa Maria del Torrione.

A piedi / in bicicletta: l’area è facilmente raggiungibile a piedi o in bicicletta partendo dalla stazione ferroviaria (circa 2km).

In bus: diverse fermate bus in Piazza delle Resistenza e nei dintorni. Cerca il tuo autobus: www.startromagna.it

In auto: la fontana sorge proprio al margine del parcheggio di Piazza della Resistenza, in cui possono sostare macchine e camper, oltre che i bus turistici. Per maggiori info, vedi QUI.

A cura della Redazione Locale
E-mail: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 24 Marzo 2022

TI POTREBBE INTERESSARE

Precedente
Successivo
[uwp_login]