BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

Mora Romagnola

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

La MORA ROMAGNOLA è una razza suina che ha origini documentate in Emilia-Romagna, particolarmente nelle province di Forlì-Cesena e Ravenna, sin dalla metà del ‘900. Il nome “Mora” deriva dal colore bruno scuro del suo pelo.

Questi animali, un tempo molto diffusi nelle colline romagnole, hanno tuttavia rischiato di estinguersi nel secolo scorso. Gli esemplari di mora presentano delle caratteristiche che mal si prestano infatti all’allevamento intensivo e industriale, da tempo predominanti. Vennero pertanto progressivamente scalzati da altre razze, fino quasi a scomparire.

Verso la fine degli anni ’80 un allevatore faentino riuscì a rintracciare gli ultimi 15 esemplari puri e a dare vita ad un allevamento che divenne la base per un lento ma appassionante ripopolamento.

Il lieto fine delle sue vicissitudini è stato sancito pochi anni fa, quando Slow Food ha incluso questa razza nel novero esclusivo dei suoi presidi.

I prodotti derivati dalla Mora Romagnola sono molto ricercati (e difatti contingentati) e di altissima qualità. I salumi di Mora Romagnola si diversificano da tutti gli altri per la particolare genetica di questo animale, una razza che costituisce un ideale anello di congiunzione fra suino e cinghiale: il grasso presente in quantità elevate con una composizione chimica ricca di acidi grassi polinsaturi che gli permette di “sciogliersi in bocca” e il magro, caratterizzato da una buona marezzatura di colore rosso scuro, ricco di sapori forti e decisi.

A cura della Redazione Locale.
E-mail: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 20 Gennaio 2022
[uwp_login]