BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

Mausoleo di Teodorico

Via delle Industrie, 14 - Ravenna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Fatto costruire come propria sepoltura dallo stesso Teodorico nel 520 d.C., il mausoleo a pianta centrale è realizzato in blocchi di pietra bianca e si articola in due ordini sovrapposti, entrambi decagonali.

Gli studiosi propendono per credere che il piano inferiore fosse adibito a cappella e che la vasca di porfido che avrebbe raccolto le reali spoglie, avrebbe trovato posto al secondo piano che, già all’epoca, doveva potersi raggiungere solo dall’esterno.

Al di sopra del mausoleo si innalza una grande cupola monolitica dalle misure sorprendenti: 10,76 m di diametro e 3,09 m di altezza. Secondo calcoli più recenti, il peso raggiunge le 230 tonnellate e, ancora oggi, le ipotesi degli studiosi circa il trasporto del monolite e la tecnica usata per la sua posa sono molteplici.

Sulle anse ricavate dallo stesso monolite possono leggersi i nomi dei 4 evangelisti e di 8 apostoli. All’interno la luce è garantita da sei finestre tutte diverse fra loro.

Le spoglie di Teodorico, qui probabilmente custodite, furono rimosse e disperse durante il dominio bizantino, quando, a seguito dell’editto di Giustiniano del 561, il mausoleo venne trasformato in oratorio e consacrato al culto ortodosso.

contatti

FOCUS

Il riposo eterno è tra la propria gente

Da parte dei ravennati ortodossi, attorno a Teodorico era andato crescendo, negli ultimi anni di regno, un clima di diffidenza e tensione.

Tanto che, progettando il proprio sepolcro, che dal 526 ne avrebbe ospitato il riposo eterno, egli aveva scelto un’area della città – denominata Campo Coriandro − già tradizionalmente riservata ai Goti e anche adibita a zona sepolcrale.

Sebbene austero e solenne, come si conviene a un monumento reale, dunque perfettamente riconoscibile da lontano e anche dal mare, visto il colore bianco della pietra utilizzata, pare evidente, soprattutto se confrontato con gli altri mausolei ravennati in mattoni color terra, che questo mausoleo fosse stato pensato da Teodorico per sorgere tomba tra le tombe, in una sorta di ultimo grande abbraccio fraterno alla sua gente che su questa porzione di città aveva trovato riposo.

Oggi, rispetto al passato, Teodorico viene considerato dalla storiografia moderna un sovrano illuminato che, nonostante la dominazione trentennale, era riuscito ad assicurare un periodo di relativa stabilità.

informazioni utili

Chiusura

In osservanza a quanto stabilito con ordinanza del Ministero della Salute, da lunedì 22 febbraio 2021 i luoghi della cultura italiani rimangono temporaneamente chiusi al pubblico

Tariffe

Intero: 4€
Tariffa agevolata: 2€ (per ragazzi tra i 18 e i 25 anni)

biglietti sono prenotabili online
È possibile prenotare fino a 30 minuti prima dell’arrivo.
Il ritiro dei biglietti avviene presso la biglietteria

Gratuità

In occasione di particolari eventi MIBACT; cittadini appartenenti all’Unione Europea di età inferiore a 18 anni; minori extracomunitari; portatori di handicap e accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria; cittadini non comunitari a “condizioni di reciprocità”; guide e interpreti turistici dell’Unione Europea nell’esercizio della loro professione; personale del MIBACT; membri I.C.O.M.; studenti delle scuole pubbliche e private dell’Unione Europea accompagnati dai docenti; allievi di corsi di Alta Formazione del MIBACT (Istituto Centrale per il Restauro, Opificio delle Pietre Dure, Scuola per il Restauro del Mosaico); docenti e allievi delle Accademie di Belle Arti e di corrispondenti istituti dell’Unione Europea; docenti di storia dell’arte degli Istituti liceali; docenti e studenti di corsi di laurea e dottorati di Facoltà artistiche; giornalisti muniti di tessera

Accessibilità

Solo la cella inferiore del mausoleo è accessibile alle persone con disabilità motorie

Come Arrivare

Zona semicentrale, posteggio bus e auto, mini area di sosta, punto informativo turistico, linea bus n. 2-5, non accessibile alle persone disabili.

A cura della Redazione Locale
E-mail: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 30 Marzo 2021

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Precedente
Successivo
[uwp_login]