BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

Faenza, Cesena, Forlì e l’Appennino

Una gita fuori porta Ravenna alla scoperta delle città d'arte e dei suggestivi borghi dell'Appennino

Se ci allontiamo da Ravenna e ci spostiamo verso sud in direzione della Via Emilia, l’area appenninica propone una grande quantità di esperienze, tra natura, cultura e storia.

Punti di partenza privilegiati sono la Valle del Lamone o del Senio, città d’arte come Faenza, Forlì e Cesena e borghi come Brisighella, Casola Valsenio e Riolo Terme.

In auto, in moto, in bici, a piedi o cavallo, è possibile incontrare rocche e castelli, borghi dimenticati, aeree attrezzate, terme, valli e passi. Due itinerari su tutti: il Cammino di Dante, che ripercorre le vicende e i luoghi attraversati dal sommo Poeta, e la rete dei sentieri all’interno del Parco Regionale della Vena del Gesso, come l’anello del Carné o di Monte Mauro.

Faenza e Brisighella

Pmorelli1969

A una trentina di km da Ravenna, verso Bologna, si trova FAENZA, la seconda città più grande del territorio. La sua importanza in epoca medievale è ancora rimarcata dalla bellezza degli spazi urbani che si sviluppano attorno a Piazza del Popolo e alla vicina cattedrale della fine del ‘400.

Da non perdere il MIC – Museo Internazionale della Ceramica, istituzione con più di cento anni di storia, che raccoglie opere d’arte da tutto il mondo e illustra divinamente la vocazione artistica e ceramista della città.
Nel mese di giugno le contrade si animano in vista del Palio del Niballo, competizione equestre che risveglia lo spirito rinascimentale e i fasti della signoria dei Manfredi.

La Rocca Manfrediana di Brisighella (Ravenna)
La Rocca Manfrediana di Brisighella (Ravenna) | Foto © Vanni Lazzari

Uno dei borghi più belli d’Italia, BRISIGHELLA offre un’atmosfera davvero unica.
Si può arrivare in treno, oppure lasciare l’auto appena fuori dalle mura, per addentrarsi lungo le stradine medievali, come la spettacolare Via del Borgo, sopraelevata e chiusa, sotto l’imponente rocca.

Gustare qualche piatto tipico in una delle numerose locande, ammirare il paesaggio, verso il Monticino o il Parco Regionale della Vena del Gesso, incredibile esperienza nella natura, tra sentieri, grotte e scavi archeologici.

Cesena

La Biblioteca Malatestiana (Cesena)
La Biblioteca Malatestiana (Cesena) | Foto © Marco Boschetti

CESENA è una delle città più importanti e più antiche situate lungo la Via Emilia. Prima etrusca, poi romana, oggi presenta soprattutto un bellissimo centro storico, di stampo medievale.

I cardini di questa mappa sono la Rocca Malatestiana e la Biblioteca Malatestiana, vestigia del periodo forse più importante per la storia antica della città, che affascinò ed attrasse personaggi illustri, come Leonardo da Vinci e i Borgia. La Malatestiana fu la prima biblioteca civica d’Italia e rimane l’unico esempio al mondo di biblioteca umanistica perfettamente conservata nella struttura e nella dotazione libraria, e per questo inserita dall’Unesco nel Registro della Memoria del Mondo.

Ma Cesena è anche modernità e cultura, grazie allo sport, agli eventi del Teatro Bonci e di Villa Silvia, la grande offerta di locali e ristoranti che offrono esperienze enogastronomiche dal cuore della Romagna.

Nei dintorni suggestivi scorci sull’Appennino a partire dai borghi medievali di Sorrivoli e Monteleone, ma anche Longiano, Sogliano, Sarsina e infine Bagno di Romagna nel cuore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

Forlì

Piazza Saffi (Forlì)
Piazza Saffi (Forlì) | Foto © Sole24ore

Lungo la via Emilia si trova anche FORLÍ, città fondata dai romani, che ebbe come momenti di massimo splendore il Rinascimento e i primi decenni del ‘900.

Entrambe queste epoche hanno lasciato segni importanti e ancora oggi di grande interesse, come la Basilica romanica di San Mercuriale, i Palazzi del Podestà e Albertini, il Palazzo delle Poste e tutti gli altri esempi di architettura del Ventennio, imperante tra Viale della Libertà e Piazzale della Vittoria.

Forlì è anche sede di uno dei complessi museali più importanti della regione, ovvero i Musei di San Domenico, che ogni anno ospitano mostre ed esposizioni di rilevanza internazionale.

Nei dintorni suggestivi scorci sull’Appennino a partire dai borghi medievali di Bertinoro e Predappio, ma anche Castrocaro Terme e Terra del Sole fino a Portico di Romagna e Premilcuore.

A cura della Redazione Locale
Email: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 1 Marzo 2021
[uwp_login]