Galleria foto

Menu di livello

Home >Scopri il territorio > Arte e cultura > Piazze, Logge, vie storiche > Piazza del Popolo

Piazza del Popolo

La Piazza del Popolo fu costruita dai veneziani e rappresenta il fulcro degli interventi di rinnovo urbano attuati sotto il dominio della Serenissima. Le dimensioni della piazza, rimaste a tutt'oggi inalterate, furono definite negli anni 1470-80 in seguito all'ampliamento di un semplice spiazzo lungo la sponda del canale Padenna, che scorreva nel punto in cui ora si erge il palazzo merlato.

Sull'esempio di Piazza San Marco a Venezia, nel 1483 furono erette due colonne a delimitare la piazza verso il corso del Padenna. In cima a quella più vicina al palazzo, fu collocato il leone di San Marco; sull'altra, la statua del patrono Sant'Apollinare. Dal 1509, anno in cui il pontefice Giulio II prese possesso della città sconfiggendo i veneziani alla Ghiaia d'Adda, le insegne della Serenissima sparirono dalla piazza: il leone sulla colonna fu sostituito dal patrono e al suo fianco comparse la statua di San Vitale.

Dopo la proclamazione del Regno d'Italia, la piazza fu dapprima intitolata a Vittorio Emanuele II. L'attuale denominazione risale al referendum istituzionale del 1946, quando oltre l'88% dei ravennati (la più alta percentuale in Italia) preferì la repubblica alla monarchia.

Pagine a cura della Redazione Locale

e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Data ultima modifica: 10/12/2015

Recapiti

Indirizzo:
Piazza del Popolo, 1
Link:

» Visita Virtuale Piazza del Popolo

Naviga nei documenti della stessa sezione