BETA VERSION
cover image
Pesce Azzurro
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest

All’interno della denominazione generica “Pesce Azzurro” ritroviamo alcune varietà di pesci generalmente di piccola pezzatura, di varia forma e sfumature di colorazione argentea, molto presenti nelle acque a largo della costa ravennate.

Tra questi si ricorda:
• La sardina, detta volgarmente sarda o sardella, in genere viene conservata sott’olio. Ottima nei mesi di maggio e giugno;
• L’acciuga o alice (detto anche sardone) da consumarsi fresca, fritta o in salamoia. Ottima nei mesi di gennaio e febbraio;
• La papalina (denominata in area ravennate saraghina), venduta fresca oppure sotto sale, gustosa impanata e cotta al forno. Ottima da aprile a luglio;
• L’acquadella, proveniente dalla pesca con i padelloni posti lungo i corsi d’acqua che portano al mare, deliziosa infarinata e fritta in olio vegetale. Ottima nella stagione autunnale;
• Lo sgombro, abitante delle grandi profondità, cotto arrosto, pescato generalmente da maggio anche con l’amo. Ottimo nei mesi di maggio, giugno e settembre.

Pagine a cura della Redazione Locale e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 4 Dicembre 2020
[uwp_login]