BETA VERSION
cover image
I Passatelli
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest

Ingredienti per 3 persone

  • 100 gr di pangrattato
  • 100 gr di parmigiano Reggiano 24 mesi
  • 2 uova
  • una presa di sale
  • una presa di noce moscata
  • scorza di limone grattugiata
  • 1 lit brodo di gallina

Dagli studi televisivi dove Erica, vincendo il titolo di MasterChef nel 2016, si è riscoperta cuoca appassionata al retrobottega della sua gustosa “Gastronomia Raflò”, dove con l’aiuto delle sue due sorelle, già alle 5.30 di mattina, comincia a preparare cappelletti, passatelli, fettuccine, a cucinare ragù e verdure, per poi assicurare le consegne di pasta fresca ai ristoranti e, infine, servire un piatto caldo a professionisti e impiegati nella sua tavola calda.

Nonostante le tante e diversificate attività, la super chef Erica cucina con gusto e con una buona dose di divertimento, tanto che, per non annoiarsi troppo, ama aggiungere sempre un po’ di attualità alla tradizione, accentuare i contrasti, riscoprire abbinamenti inediti.

E d’altra parte – fa notare lei stessa − per diventare tradizione, all’inizio, ogni ricetta deve esser stata per forza un’innovazione!

Per lo stesso motivo, la chef Erica propone volentieri la ricetta dei tradizionali passatelli in brodo, anche nella loro versione asciutta, conditi con frutti di mare, pomodorini e rucola.

Per preparare i passatelli Erica mescola insieme pangrattato, parmigiano e uova, conditi con sale, buccia di limone e noce moscata, fino ad avere un impasto omogeneo che la chef fa riposare 30 minuti e coperto per non fare asciugare troppo la superficie.

Quindi passa l’impasto nel “fér”, ovvero il ferro per passatelli (ma dice che è sufficiente lo schiaccia patate con foro da 5 millimetri o più), in modo da ottenere dei cilindretti di pasta rugosa lunghi 4-6 centimetri.

Dopodiché possono essere immediatamente buttati nel brodo bollente e, non appena salgono in superficie, devono essere tirati su con il mestolo forato: sono già pronti da portare in tavola con un po’ di brodo.

Piatto povero delle feste, i passatelli sono ancora oggi un pasto completo e sostanzioso.

Si dice che nella tradizione costituissero anche un’ottima medicina per i convalescenti e le puerpere. Sono senz’altro un gustoso balsamo per lo stomaco nelle lunghe serate d’inverno.

Ricetta della chef Erica Liverani
Gastronomia Pastificio Raflò

FOCUS

Da MasterChef ai piatti gourmet take away

Niente ristorante per ora: a differenza di tanti cuochi che sognano di aprire un proprio locale, la chef Erica Liverani sente di essere già nella sua giusta dimensione, con il pastificio-rosticceria a gestione familiare “Raflò”: “Vincere un talent show – dice, ricordando la vittoria a MasterChef − non equivale a nessun particolare titolo di studio. Non mi permetterei mai di fare il passo più lungo della gamba. Faccio al meglio ciò che è più adatto a me”.

E così, complice il periodo di lockdown, Erica Liverani ha scoperto il piacere di prendersi cura dei suoi piatti fino alla destinazione finale, ovvero le tavole dei ravennati.

La vendita di piatti gourmet già pronti da portare a casa sta diventando una vera e propria vocazione: nel giorno di Pasqua 2020, la chef ha suonato circa 100 campanelli, consegnando alle famiglie che hanno scelto il suo menù le leccornie ancora calde e profumate: cappelletti, fettuccine, sughi, conserve.

Anche Erica Liverani ha aderito alla vision di “RavennaFood” e ha collaborato alle prime iniziative come i progetti “Cena condivisa” o “Mangiare a casa”.

Mangiare a casa significa, infatti, anche gustare piatti gourmet a domicilio in modo intelligente, consapevole e trasparente, grazie al legame che unisce i “professionisti del gusto” e le nostre case.

Un’occasione unica per poter gustare il menù di un grande chef nell’intimità di casa e perché no, anche un’occasione per prendere in considerazione un nuovo approccio alla cucina casalinga, che può essere di grande qualità, attenta allo spreco, a cotture non invasive e pienamente salutistiche.

Pagine a cura della Redazione Locale e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 4 Dicembre 2020
[uwp_login]