BETA VERSION
cover image
Castrato di Romagna
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest

Con il termine “castrato” (Castré, brasula ‘d castrè) si indica solitamente il maschio ovino castrato e le carni che se ne ricavano. Questi animali vengono allevati al pascolo e nutriti con erbe fresche, granaglie e cereali. La loro carne è molto tenera, di colore rosso acceso, con porzioni di grasso solitamente bianchissime e un odore leggermente acre.

Dal punto di vista culinario il castrato viene solitamente marinato con sale, aglio e rosmarino, cotto in graticola su braci e infine servito con olio d’oliva e limone o al naturale o in alternativa preparato in umido con lo scalogno. Sono altresì molto apprezzate anche le costolette di castrato, impanate con farina, uova sbattute, pangrattato, parmigiano grattugiato e fritte in abbondante olio d’oliva o alla griglia.

Pagine a cura della Redazione Locale e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 4 Dicembre 2020
[uwp_login]