BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

Dario Fo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

“Ravenna può esibire avvenimenti e situazioni uniche e irripetibili,
tali da far schiattare di meraviglia ogni abitante di questo mondo”.
(Dario Fo, La vera storia di Ravenna, 1999)

Tra il 1998 e il 1999, sull’onda di una collaborazione di successo tra Dario Fo e l’Accademia di Belle Arti, in cui l’artista aveva collaborato direttamente con gli studenti di Ravenna per la realizzazione di briose tende da mare variopinte, alla maniera di una volta, scocca l’amore e anche il neo Premio Nobel cede al fascino di Ravenna.

Ad attrarre il grande protagonista del teatro italiano è, ancora una volta, la quantità di materiale grezzo (ricchezza di storie, personaggi e leggende) che costituisce la fama di Ravenna.

Così vi si getta famelico e istrionico per − come dice lui stesso − «riscriverne la storia» meno ufficiale: uno spaccato locale tra i tesori e l’anima industriale tra chimica e porto, un racconto avventuroso e appassionato dalle origini etrusche all’inizio del Medioevo, attraverso i secoli in cui si intrecciano trionfi militari, imprevedibili tradimenti, lussuria, crudeltà, leggende e miti.

Così Fo racconta il suo lavoro di rielaborazione:

“Tirate a secco quelle storie, le ho ben sbattute in soluzione di lisciva e ve le vado a riproporre, cercando di divertire il lettore e magari anche di scandalizzarlo fino a una salutare indignazione, proprio a partire dal titolo. In questo mondo di sonno collettivo da rintronati, un sussulto con fremito ogni tanto non ci sta male!”

Il titolo del libro è provocatorio, La vera storia di Ravenna, e contiene brevi capitoletti corredati da 150 immagini in cui la Ravenna romana e bizantina viene ripercorsa da quando ancora era un insieme di isole, attraverso i fatti salienti, le storie popolari e le leggende: i protagonisti del nostro passato sono raccontati attraverso aneddoti poco noti, come quello sulla gallina di Onorio, fratello di Galla Placidia, che Fo ha trovato grazie ad un’attenta ricerca bibliografica. Ma sulla stessa imperatrice, Dario Fo, confessa che sarebbe «la storia ideale per costruire una soap-opera da 100 puntate minimo».

Ravenna, con Dario Fo, si fa quindi palcoscenico di una vicenda straordinaria, unica nella storia del mondo, fatta di guerre, complesse vicende familiari, meravigliose opere di ingegneria idraulica, via vai di imperatori, papi e vescovi che hanno dato vita a tragedie e farse di una spettacolarità tra le più avvincenti della storia della penisola italiana. Una storia che gli valse il titolo di cittadino onorario.

informazioni utili

A cura della Redazione Locale
E-mail: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 4 Marzo 2021

TI POTREBBE INTERESSARE

Precedente
Successivo
[uwp_login]