BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

Porta Adriana

Via Cavour - Ravenna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Porta Adriana, anche conosciuta come port’Aurea Nova, si trova alla fine di via Cavour (lato ovest), vicino a piazza Baracca, con il fronte esterno più monumentale che si apre su via Maggiore.

Venne probabilmente edificata nel X secolo, sulla riva destra del Montone, un affluente del Padenna. Ma una sua versione più significativa risale a metà del 500, quando, per ragioni militari e per desiderio del cardinale legato Capoferro, venne diversamente orientata. Pochi decenni più tardi, vi rimise mano il cardinale legato Guido Ferreri, che la fece adornare coi marmi e le patere della Porta Aurea, demolita in quello stesso anno.

Un ulteriore restauro, nel 1615, interessò la facciata che guarda verso la città e, nel 1700, le due colonne circolari vennero sostituite con due torrioni rettangolari. Nel 1857, in occasione della venuta a Ravenna di papa Pio IX, la porta venne ampliata: furono aggiunte
due colonne, allargata la trabeazione, aggiunto l’attico, alla cui sommità fu posta la statua del pontefice.

Sui piedistalli delle colonne laterali vennero inoltre applicati due bassorilievi rappresentanti i pini, simbolo della città. Furono anche restaurati i due leoni e aperti due passaggi pedonali ai lati del fornice, fra i basamenti delle colonne. Ai lati della porta è visibile una porzione di cinta muraria in laterizio con un cordolo decorativo costruito in calcare bianco e rosso Ammonitico Veronese. Nel 1904, poi, vennero rifatte in cemento tutte le cornici e le colonne laterali e tolte le patere. Nel 1968, infine, la porta ha subito un ulteriore, ampio, restauro.

Accanto alla porta si trova oggi il monumento in ricordo di Pier Paolo d’Attorre, fine intellettuale ed ex sindaco della città, progettato dall’artista cileno Mathias Biehler, che rappresenta una panchina su cui poggiano un soprabito e un libro. L’opera è stata realizzata dalla mosaicista contemporanea Luciana Notturni, col coinvolgimento dei giovani allievi delle scuole di mosaico.

CONTATTI

  • +39 0544 35404

informazioni utili

Come Arrivare

Zona centrale, a ridosso zona pedonale, bus n. 1 fermata P.zza Baracca, parcheggio a pagamento in P.zza Baracca e in Piazzale Giustiniano.

A cura della Redazione Locale
E-mail: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 9 Febbraio 2021

TI POTREBBE INTERESSARE

Precedente
Successivo
[uwp_login]