BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

I bunker di Punta Marina e Marina di Ravenna

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Sul litorale ravennate, precisamente tra Lido di Savio e Casal Borsetti, è possibile scorgere più di cinquanta bunker tedeschi di diverse tipologie oltre a vari sistemi di sbarramento anticarro disposti intorno all’imbocco del canale Candiano e alle strade che uniscono la spiaggia alla città di Ravenna, creando una fitta rete di presidi difensivi.

Fu proprio la paura di uno sbarco alleato in questa zona – alle spalle della Linea Gotica – a indurre, fin dai primi mesi del ’43, l’esercito tedesco a creare un sistema difensivo a tutela di quest’area ricca di punti strategici. Da questi luoghi, infatti, si poteva accedere alle banchine del porto e ai grandi depositi petroliferi.

I bunker – prevalentemente di tipo Regelbau 668 o Tobruk dotati di armi contraeree – furono realizzati dalla TODT, impresa di costruzioni tedesca che si servì di manodopera civile, poco remunerata e spesso tenuta sotto minaccia, per portare a termine i lavori. Questo meccanismo era efficiente per più motivi: da una parte non impegnava i militari germanici, dall’altra consentiva di controllare meglio la popolazione maschile del posto.

Per realizzare questi presidi di difesa fu utilizzato il legname dei capanni da pesca e un’importante quantità di tronchi di pino, abbattuti nel corso del 1944. Tra Punta Marina Terme e Marina di Ravenna, nel raggio di pochi chilometri, si trova la maggior concentrazione di bunker e di “denti di drago” della costa.

Molti dei bunker collocati in zona demaniale della fascia antistante le dune sono stati restaurati dall’Associazione dei volontari ravennati CRB 360° (Comitato Ricerche Belliche), con l’ausilio del Corpo Forestale dello Stato UTB di Punta Marina Terme.

Alcuni sono intatti e visitabili, con le guide del CRB 360° in occasione di specifici percorsi in date prestabilite durante la primavera e l’estate oppure su prenotazione per gruppi più numerosi, ad un costo minimo di contribuzione a sostegno dei lavori di manutenzione.

informazioni utili

Orario

Sempre visibile

A cura della Redazione Locale
E-mail: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 12 Febbraio 2021

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Precedente
Successivo
[uwp_login]