BETA VERSION
Sito Ufficiale di Informazione Turistica
Comune di Ravenna

Chiesa di Sant’Eufemia

Via Barbiani, 7 - Ravenna
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

La Chiesa di Sant’Eufemia, intitolata alla santa martire del IV secolo, le cui reliquie erano state portate da Aquileia a Ravenna dal vescovo Sant’Apollinare, è datata alla metà del ‘700. Fu costruita, a pianta circolare, sui resti di una precedente chiesa paleocristiana di forma rettangolare, a sua volta edificata, a cavallo di un antico cardine romano, su un luogo di culto pagano. Nella sacrestia vi è infatti un piccolo pozzo che riporta l’iscrizione del XVIII secolo: “COEPIT HIC FIDES RAVENNATIUM”, ovvero “Qui cominciò la fede dei ravennati”.

L’edificio attuale è dunque costruito in stile tardobarocco, tra il 1742 e il 1747, su disegno dell’architetto riminese Giovanfrancesco Buonamici. L’ingresso della chiesa è preceduto da un piccolo spazio verde racchiuso da una cancellata in ferro, alzata a inizio Novecento.

L’edificio è a pianta centrale e presenta tre altari: uno principale, su cui poggia l’arca con le reliquie della santa, e due laterali. Di questi, uno ricopre un pozzo da cui, secondo la leggenda, Sant’Apollinare attinse l’acqua per battezzare i primi convertiti di Ravenna.

Dietro l’altare maggiore, un quadro del pittore Antonio Burrini raffigurante la morte della santa a cui è dedicata la chiesa, e la sacrestia detta dei “Cento Preti” dal nome della congregazione che qui vi si riuniva. Poco più a destra, il quadro di Andrea Barbiani con Sant’Apollinare che battezza il tribuno.

Nell’altare di sinistra invece è presente l’Annunciazione di Giovanni Capaci dipinto nel 1747. In quello di destra si trova il quadro la Visitazione. La chiesa presenta anche un piccolo campanile, nel quale è collocata una delle più antiche campane della città, usata ininterrottamente dal 1358, anno della sua forgiatura.

Da ottobre 2002 l’edificio costituisce l’ingresso al sito archeologico della Domus dei Tappeti di Pietra, riemersa casualmente, 3 metri sotto il livello stradale, nel corso dei lavori per la realizzazione di un parcheggio sotterraneo.

CONTATTI

informazioni utili

Orario

A causa dell’Emergenza Covid-19, la chiesa potrebbe essere chiusa al pubblico.
Si consiglia di chiamare il numero +39 0544 32512 per avere maggiori informazioni sulla sua apertura

Tariffe

Ingresso gratuito

Accessibilità

Accesso a persone disabili

Come Arrivare

Centro storico, zona a traffico limitato. Fermata bus via d’Azeglio a 50 m., linea 1.

Per auto: parcheggio a pagamento a mt. 500 in Piazza Baracca e Largo Giustiniano (parcheggio custodito).

A cura della Redazione Locale
E-mail: turismo@comune.ravenna.it

Ultima modifica: 4 Febbraio 2021

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Precedente
Successivo
[uwp_login]