Galleria foto

Menu di livello

Home >Scopri il territorio > Personaggi, storia, tradizioni > Riti, leggende > La Statua di Guidarello Guidarelli

La statua di Guidarello Guidarelli

La statua di Guidarello Guidarelli fu scolpita da Tullio Lombardo nel 1525, a circa vent'anni dalla morte del famoso condottiero ravennate.
Custodita presso la pinacoteca del MAR - Museo d'Arte della Città di Ravenna, l'opera scultorea è da sempre oggetto di grande attenzione, per la ricercata e morbida espressività del volto - messa in particolare risalto dal più recente restauro - in contrasto con la rigidità dell'armatura.

Nato a Ravenna tra il 1450 e il 1460, il Guidarelli fu nominato cavaliere da Federico III d'Austria nel 1468 e fu capitano di Cesare Borgia nel 1500. Morì a Imola l'anno successivo, in una disputa causata della mancata restituzione di una camicia.

Alla fantasia degli storici locali si deve la leggenda che circonda la statua, secondo la quale tutte le donne che sfiorassero le labbra del Guidarelli andrebbero incontro a matrimonio certo entro l'anno. Oltre cinque milioni di donne, nel corso di due secoli, avrebbero per questo ceduto alla tentazione di baciare il cavaliere: milioni di dolci contemplazioni e platonici abbandoni si sono succeduti al cospetto di questo struggente ritratto, oggi non più "baciabile", colto nel passaggio tra la vita e la morte.

Pagine a cura della Redazione Locale

e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Data ultima modifica: 05/05/2016

Recapiti

Indirizzo:
via di Roma, 13
Telefono:
+39 0544 482477
+39 0544 482356
Fax:
+39 0544 212092
Email:
info@museocitta.ra.it
Link:

» MAR - Museo d'Arte della città di Ravenna

Naviga nei documenti della stessa sezione