Galleria foto

Menu di livello

Home >Scopri il territorio > Personaggi, storia, tradizioni > Curiosità > Il Ponte di Augusto

Il Ponte di Augusto

“E qui sotterra il Ponte di Augusto o di Austro sul già fiume Padenna”
(lapide visibile sul muro di Via Salara fra il numero civico 6 e il numero 8)
A Ravenna i ponti dell’antichità non sono visibili da tempo, poichè tutti interrati per via della subsidenza, ma molti pur sotto terra sono intatti. Quello più importante è situato sotto il piano stradale di Via Salara: di epoca imperiale romana, fu eretto per scavalcare il Flumisellum, ramo secondario del Fiume Padenna che scorreva nella attuale Via Cavour.
Il Ponte, realizzato a schiena d’asino, risulta essere composto da blocchi di trachiti posati in opera a giunto vivo con rampe d’accesso laterali in laterizio, coperte a loro volta da un piano di trachiti. E’ probabile che sia rimasto in uso fino al XII secolo e si estende in parte anche sotto i fabbricati a bordo della strada.

Pagine a cura della Redazione Locale

e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Data ultima modifica: 13/09/2013

Recapiti

Indirizzo:
Via Salara, 6

Naviga nei documenti della stessa sezione