Galleria foto

Menu di livello

Home >Scopri il territorio > Arte e cultura > Porte > Porta San Mamante

Porta San Mamante

Porta San Mamante si trova a sud della città, tra Via Baccarini, Via Bastioni e Via S. Mama. Si ritiene che la porta, di origine antichissima, sia stata edificata nel XI secolo e da subito dedicata a San Mama, come riportano alcuni documenti del XII secolo. Il nome deriva dalla chiesa e dal monastero dedicati a S. Mamante, che sorgevano nei pressi della porta.
L’attuale struttura in laterizio e in pietra d'Istria risale al 1613. Due pilastri con capitelli di ordine tuscanico poggiano su uno zoccolo e sostengono un massiccio architrave. La porta venne completamente ricostruita e ridotta nella forma attuale fra il 1612 e il 1615 all'epoca del Cardinale Legato Domenico Rivarola, come ricorda l'iscrizione della lapide posta nell'attico al di sopra dell'arco e sorretta da due leoni rampanti: "S. P. Q. RAV. Portam hanc Prisca potentiae monumentum temporis iniuria collapsam hostiumque incursionibus devastam erigi aperiri MDCXIII".


Come arrivare
Zona centrale. Linea bus n° 3, fermate via Romolo Ricci e via San Mama. Parcheggio a pagamento: via Romolo Ricci e via Castel San Pietro e in via R. Serra di fronte ex macello (gratuito). La porta è vicino al Complesso di San Nicolò, al Museo Risorgimentale e alla Biblioteca Classense.

Pagine a cura della Redazione Locale

e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Data ultima modifica: 13/04/2015

Recapiti

Indirizzo:
Via San Mama
Telefono:
(+39) 0544.35404

Naviga nei documenti della stessa sezione