Galleria foto

Menu di livello

Home >Scopri il territorio > Arte e cultura > Piazze, Logge, vie storiche > Piazza dell'Aquila

Piazza dell'Aquila

Dal 1882 la denominazione Piazza dell'Aquila ricorda il 20 settembre 1870, giorno della presa di Porta Pia e dell'annessione della città di Roma al Regno d'Italia. In passato fu detta “piazza della legna”, “del vino e delle granelle” e anche “foro asinaro”. Tuttavia, da sempre è chiamata Piazza dell'Aquila per via della colonna con l'aquila coronata, innalzata nel 1609 per celebrare il cardinal legato Bonifacio Caetani, che in quegli anni riformò l'ordinamento del Consiglio comunale e riattivò il porto della città.

Su un lato della piazza si affaccia il palazzo che dall'inizio del Seicento è residenza dei Pasolini, antico casato patrizio che diede i natali a eruditi, scrittori ed esponenti politici di primo piano. Sul lato opposto, la piazzetta è chiusa dal retro del Palazzo Comunale, costruito a partire del Cinquecento. Un voltone, decorato da affreschi eseguiti da Gaetano Savini nel 1873, la collega con la Piazza Maggiore (Piazza del Popolo).

Pagine a cura della Redazione Locale

e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Data ultima modifica: 07/12/2015

Recapiti

Indirizzo:
Piazza dell'Aquila, 1

Naviga nei documenti della stessa sezione