Galleria foto

Menu di livello

Home >Scopri il territorio > Ambiente e natura > Mare, spiagge > Il porto di Ravenna

Il porto di Ravenna

La tradizione portuale di Ravenna, risale al I secolo a.C. quando Augusto vi dislocò una delle due flotte imperiali in virtù della fortunata posizione geografica della città. Il porto continuò a essere attivo anche dopo la crisi dell'Impero del III secolo d.C. e conobbe nuovo splendore in età bizantina, come testimoniano i mosaici della Basilica di Sant'Apollinare Nuovo.

La storia del porto fu successivamente contrassegnata da interramenti, eventi alluvionali e dai necessari spostamenti da un'ansa all'altra della laguna che circondava la città. A questa situazione e al declino dei secoli successivi pose fine l'interessamento dello Stato Pontificio, tanto che nel 1738 iniziò la sua attività il porto Corsini (così chiamato in onore dei Papa Clemente XII), un canale che si insinua dal mare fino alla città per oltre 11 km.

Il decollo del Porto di Ravenna come grande porto di rilevanza economica internazionale si ebbe solo nell'ultimo dopoguerra, in coincidenza con l'insediamento sulle sponde del Canale Candiano di un polo di industrie petrolchimiche legate alla scoperta di estesi giacimenti di metano nelle acque antistanti la città di Ravenna. Con la crisi petrolifera degli anni '70, infine, si accentuarono le caratteristiche commerciali dello scalo. 

Oggi il Porto di Ravenna è una grande struttura in grado di offrire la più completa gamma di servizi a ogni tipo di merce. Si tratta di una realtà dinamica, oggetto di grandi investimenti pubblici e privati volti a migliorarne le dotazioni infrastrutturali, ad ampliare e al contempo specializzare l'offerta di servizi per ottenere standard qualitativi sempre più elevati.


Posizione geografica
> Latitudine 44° 29' Nord
> Longitudine 12° 17' Est
> Densità dell'acqua salata del canale: 1015 - 1030 
Situato sulla costa dell'Adriatico il Porto di Ravenna si caratterizza come leader in Italia per gli scambi commerciali con i mercati del Mediterraneo orientale e del Mar Nero e svolge una funzione importante per quelli con il Medio ed Estremo Oriente.

Lunghezza delle banchine
> Lunghezza del Canale Candiano da Porto Corsini alla Darsena di città 11 km
> Lunghezza del Canale Piomboni 2,5 km
> Lunghezza del Canale Baiona 10,5 km

Terminal traghetti e crociere
Il Terminal Traghetti e Passeggeri del Porto di Ravenna occupa un'area di 125.000 mq. e dispone di due ormeggi per navi traghetto e di un ormeggio per navi da crociera con un fondale di 10,5 metri. Il Terminal è situato a pochi minuti dal centro di Ravenna.

Orari
Il porto di Ravenna è aperto 24 ore su 24

Pagine a cura della Redazione Locale

e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Data ultima modifica: 10/12/2015

Recapiti

Link:

» Autorità Portuale di Ravenna

Naviga nei documenti della stessa sezione