Galleria foto

Menu di livello

Home >Scopri il territorio > Arte e cultura > Siti archeologici > Cripta Rasponi e Giardini Pensili del Palazzo della Provincia

Cripta Rasponi e Giardini Pensili del Palazzo della Provincia

Il Palazzo della Provincia, realizzato tra il 1925 e il 1928 su progetto dell'architetto piacentino Giulio Ulisse Arata, è un esempio di architettura "neoromantica" con richiami stilistici di tipo bizantino.

L'attuale edificio sorge sull'antico Palazzo Rasponi, databile al XVII secolo, usato come dimora patrizia fino al 1886, anno in cui fu trasformato in albergo; distrutto da un incendio nel 1922, fu ricostruito nel 1926. Dell'antico palazzo rimangono la Cripta e il passaggio pensile su Via Santi, inseriti all'interno di elementi architettonici appartenenti a epoche diverse.

La Cripta rappresenta il nucleo più antico del complesso architettonico. Si tratta di una piccola cappella gentilizia che tuttavia non ha mai accolto i defunti della famiglia Rasponi, suddivisa in tre ambienti: quello di accesso s'innesta alla base di una torretta neogotica (fine XIX secolo); un vano conserva una sfera di pietra con l'iscrizione "sic vita pendet ab alto"; infine, l'ultima stanza accoglie un piccolo altare per le funzioni religiose. La parte più significativa della cripta è costituita dal pavimento a mosaico, proveniente dalla Chiesa di San Severo (Classe) e databile al VI secolo. È decorato con motivi ornamentali e figure animali (galline, anatre, oche, teste di ariete e serpenti), raffigurati in atteggiamenti spontanei e vivacizzati dall'uso di smalti che ne esaltano la ricchezza cromatica.

ll Giardino, arricchito da una bella fontana e dalla torre neogotica, presenta anche una parte pensile prospiciente Piazza San Francesco, dalla quale è possibile accedere al contiguo terrazzo sopra il voltone (1839), in passato usato come collegamento tra Palazzo Rasponi e le scuderie e i magazzini.

 

Orari 

Fino al 2 aprile 2017: apertura solo sabato e domenica dalle 10 alle 18.
Aperture straordinarie: tutti i giorni dall'8 all'11 dicembre e dal 26 dicembre all'8 gennaio dalle 10 alle 18; il 24 e 31 dicembre dalle 10 alle 14.

Nei giorni di crociera l'apertura è comunque garantita dalle 10 alle 18.


Chiusura

La Cripta resterà chiusa al pubblico il 25 dicembre.


Tariffe

Intero: 2€
Ridotto Gruppi (minimo 15 persone) e singoli (Studenti, Accompagnatori disabili): 1€
Scolaresche: 0.50€
Gratuito: bambini (sotto i 6 anni); giornalisti; disabili; Amici di RavennAntica; guide d'Italia; capi Gruppo; Militari, rappresentanti del Mibact.
Visita guidata per gruppi: 40€

Biglietto comulativo (Cripta Rasponi + Domus dei Tappeti di Pietra + Museo Tamo): 7€ / 5€ (ridotto singoli, gruppi e scuole).


Accessibilità

Le terrazze più alte e la cripta non sono accessibili ai disabili.


Come arrivare

Zona centrale, zona semi pedonale, fermata bus a 20 mt. per tutte le linee bus, parcheggio auto a mt. 100, parcheggio bus a mt. 20. Nelle vicinanze Basilica di San Francesco, Tomba di Dante, Museo Dantesco, Complesso di San Nicolò, Biblioteca Classense e Museo del Risorgimento.

Pagine a cura della Redazione Locale

e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Data ultima modifica: 22/11/2016

Recapiti

Indirizzo:
Piazza San Francesco, 1
Telefono:
+39 0544 215342
Link:

» Cripta Rasponi

» RavennAntica

» RavennAntica • Facebook

Naviga nei documenti della stessa sezione