Galleria foto

Stagione di Prosa 2017/2018

Menu di livello

Home >Eventi > Manifestazioni e iniziative > Teatro

Stagione di Prosa 2017/2018
Teatro Luigi Rasi - via di Roma, 39
Teatro Dante Alighieri - Via Angelo Mariani, 2
Vulkano - Via Cella , 261
Date: 24/10/2017, 25/10/2017, 26/10/2017...

Per il secondo anno consecutivo i due teatri cittadini, il teatro Dante Alighieri e il teatro Luigi Rasi, uniscono le proprie programmazioni in La stagione dei teatri, un cartellone volto al superamento della tradizionale separazione tra prosa e contemporaneo.

---------
Biglietteria
• Teatro Dante Alighieri
Tel: +39 0544 249244. Aperta tutti i giorni feriali dalle 10 alle 13, giovedì dalle 16 alle 18 e da un'ora prima di ogni spettacolo.
• Teatro Luigi Rasi
+39 0544 30227. Aperta da un'ora prima di ogni spettacolo


Don Giovanni in soffitta

Spettacoli oltre l'abbonamento
Teatro Laboratorio Isola di Confine
VulKano, San Bartolo (Ravenna)
Periodo di svolgimento: dal 24 ottobre al 27 ottobre 2017
Orario: 21.00

Riscrittura scenica da Molière e Cesare Garboli
Drammaturgia Giulia Castellani
Con Valerio Apice, Giulia Castellani, Davide Tassi
Regia Valerio Apice
Teatro Laboratorio Isola di Confine

Sganarello sopravvissuto al suo padrone prova ad aprirci gli occhi sulle rocambolesche seduzioni e la resistenza di Donna Elvira ponendo la riflessione sulla nostra epoca che vive nella dittatura della maschera e dell’apparenza.


Ferdinando

Gea Martire, Chiara Baffi, Fulvio Cauteruccio, Francesco Roccasecca
Teatro Luigi Rasi
Periodo di svolgimento: sabato 18 Novembre
Orario: 21.00

Di Annibale Ruccello
Con Gea Martire, Chiara Baffi, Fulvio Cauteruccio, Francesco Roccasecca
Regia Nadia Baldi
Teatro Segreto

Nell’agosto del 1870 in una villa vesuviana vivono in esilio volontario due donne: la baronessa Donna Clotilde, “ammalata” di disprezzo per il re sabaudo e per l’Italia piccolo-borghese nata dalla recente unificazione, e sua cugina Donna Gesualda, povera e zitella, che la accudisce e sorveglia, e che intreccia una relazione clandestina con l’unico uomo che frequenta la casa, Don Catellino, curato dotto e vizioso. L’improvviso arrivo di Ferdinando, lontano nipote della baronessa del quale si ignorava l’esistenza, porterà scompiglio nella casa, facendo emergere passioni sopite, vizi e rancori.


Lost Generation

Spettacoli oltre l'abbonamento
Progetto Demoni

VulKano, San Bartolo (Ravenna)
Periodo di svolgimento: dal 23 novembre al 26 novembre 2017
Orario: 21.00, domenica 15.30

Di Alessandra Crocco e Alessandro Miele
Luci Angelo Piccinni
Assistente Giovanni De Monte
Grafica Marco Smacchia
Progetto Demoni con il sostegno di Kilowatt Festival

Francis Scott Fitzgerald e la moglie Zelda sono protagonisti di quella generazione perduta degli anni ’20 resa popolare da Ernest Hemingway con Fiesta; passano da una festa all’altra nel clima di spensieratezza fino alla grande crisi del ’29, che coincide con l’inizio della crisi del loro matrimonio.
 

Fanny & Alexander

Spettacoli oltre l'abbonamento
WEST

Teatro Luigi Rasi
Periodo di svolgimento: 2 dicembre 2017
Orario: 21.00

Di Chiara Lagani
Ideazione Luigi De Angelis e Chiara Lagani
Drammaturgia Chiara Lagani
Con Francesca Mazza
Regia e spazio scenico Luigi De Angelis
Fanny & Alexander Festival Delle Colline Torinesi

Fanny & Alexander celebrano il loro 25esimo anniversario ripercorrendo il loro fortunato percorso artistico con film, incontri. Il teatro Rasi ospita West che ha portato Francesca Mazza al premio Ubu come miglior attrice.


Va Pensiero

Teatro delle Albe
Teatro Dante Alighieri
Periodo di svolgimento: da giovedì 7 a giovedì 14 dicembre (escluso lunedì 11)
Orario: 21.00, domenica 15.30

Di Marco Martinelli
Con Ermanna Montanari, Luigi Dadina, Alessandro Argnani, Salvatore Caruso, Tonia Garante, Roberto Magnani, Mirella Mastronardi, Ernesto Orrico, Laura Redaelli, Alessandro Renda
Ideazione e regia Marco Martinelli e Ermanna Montanari
ERT Fondazione e Teatro delle Albe/Ravenna Teatro

La “speranza” risorgimentale inscritta nella musica di Giuseppe Verdi fa da controcanto al “pantano” e alla corruzione delI’Italia di oggi. La storia è ambientata in una piccola città dell’Emilia-Romagna all’inizio del secolo, dove un coraggioso vigile urbano non obbedisce ai poteri forti, e si fa licenziare pur di mantenere la propria integrità: l’intreccio di mafia, politica e imprenditoria “disponibile” che sta avvelenando il tessuto sociale della regione che ha visto nascere il socialismo e le prime cooperative. Un altro affondo di Marco Martinelli sulla patria “sì bella e perduta”, raccontata attraverso i suoi inferni e i suoi gesti di ribellione: un grido disperato e ancora vibrante di speranza, perché si ritrovi il senso di parole come “democrazia” e “giustizia”. 


Ella

Spettacoli oltre l'abbonamento
Maurizio Lupinelli

VulKano, San Bartolo (Ravenna)
Periodo di svolgimento: dal 16 dicembre al 17 dicembre 2017
Orario: 21.00

Di Herbert Achternbusch
Traduzione Luisa Gazzero Righi
Con Maurizio Lupinelli
Ideazione Maurizio e Lupinelli Eugenio Sideri
Foto Enrico Fedrigoli
Regia Eugenio Sideri

Herbert Achternbusch è pittore, poeta, attore di teatro, sceneggiatore, regista, racconta storie di “ordinaria follia quotidiana” spesso autobiografici. Maurizio Lupinelli porta in scena Ella, madre tenuta ai margini della società.


Morte di Zarathustra

Spettacoli oltre l'abbonamento
Teatro Akropolis

Teatro Luigi Rasi
Periodo di Svolgimento: 16 gennaio 2018
Orario: 21.00

Di Clemente Tafuri, David Beronio
Drammaturgia e regia Clemente Tafuri, David Beronio
Con Luca Donatiello, Francesca Melis, Alessandro Romi, Felice Siciliano

Teatro Akropolis nasce dal sodalizio tra artisti interessati alle questioni di matrice filosofico-letteraria. In questo spettacolo l’indagine parte dagli studi di Nietzsche sulla nascita della tragedia e l’abbandono dei riti dionisiaci e di come questo abbia segnato la storia dell’uomo.


Lorenzo Milani

La Bottega degli Apocrifi
Teatro Dante Alighieri
Periodo di svolgimento: da giovedì 25 a domenica 28 gennaio
Orario: 21.00, domenica 15.30

Di Stefania Marrone
Con Nunzia Antonino, Salvatore Marci, Livio Berardi, Filomena Ferri, Adriana Gallo
Regia Cosimo Severo

Lorenzo Milani, prete dalla vocazione improvvisa e tardiva che non ha dato tregua alla Curia fiorentina, ha creato la Scuola Popolare di San Donato e ha accusato la Chiesa di schierarsi dalla parte dei padroni, pagando queste accuse con l’esilio a Barbiana e facendo di quella cima inospitale il centro del mondo. Stefania Marrone e Cosimo Severo scelgono di raccontare la sua storia dalla fine, quando Lorenzo, malato, è a Firenze e cerca di persuadere sua madre, l’agnostica intellettuale Alice Weiss, che lui non avrebbe potuto fare altrimenti e che quello che è stato ha avuto un senso.


Il Servo

Tony Laudadio, Emilia Scarpati Fanetti, Andrea Renzi, Lino Musella, Maria Laila Fernandez
Teatro Dante Alighieri
Periodo di svolgimento: mercoledì 31 gennaio e giovedì 1 febbraio
Orario: 21.00

Di Robin Maugham
Con Tony Laudadio, Emilia Scarpati Fanetti, Andrea Renzi, Lino Musella, Maria Laila Fernandez
Regia Andrea Renzi e Pierpaolo Sepe

Tony assume come servitore Hugo Barrett. Inizialmente quest’ultimo sembra assolvere con zelo al proprio incarico e i due sono calati perfettamente nelle rispettive parti; ma con il tempo Barrett, manipolativo e strumentalmente cerimonioso, sempre più urticante e ricattatorio, riesce a trasformare la relazione fino al completo ribaltamento delle posizioni. Metafora di una società che inventa ruoli e classi, il testo racconta la vendetta dei deboli e perfidi “sfortunati”, costretti a servire altri uomini uguali a loro in tutto.


Filumena Marturano

Mariangela D’Abbraccio, Geppy Gleijeses
Teatro Dante Alighieri
Periodo di svolgimento: da giovedì 8 a domenica 11 febbraio
Orario: 21.00, domenica 15.30

Di Eduardo De Filippo
Con Mariangela D’Abbraccio, Geppy Gleijeses, Nunzia Schiano, Mimmo Mignemi, Ylenia Oliviero, Elisabetta Mirra, Agostino Pannone, Gregorio De Paola, Eduardo Scarpetta, Fabio Pappacena
Regia Liliana Cavani

GITIESSE Artisti Riuniti in collaborazione con Festival dei Due Mondi di Spoleto
Nel 1947 fu approvato l’articolo che stabiliva il diritto-dovere dei genitori di mantenere e educare anche i figli nati fuori dal matrimonio. E qui di figli ce ne sono tre da proteggere. Tra Filumena Marturano, caparbia, accorta, ostinata contro tutto e tutti nel perseguire la propria visione del mondo, e Domenico Soriano, unico erede di un ricco pasticciere, amante delle corse e della bella vita, è guerra aperta. Liliana Cavani dirige Geppy Gleijeses e Mariangela D’Abbraccio in una delle opere più rappresentate di Eduardo.


Il clielo non è un fondale

Francesco Alberici, Daria Deflorian, Monica Demuru e Antonio Tagliarini
Teatro Luigi Rasi
Periodo di svolgimento: giovedì 15 febbraio
Orario: 21.00

Di Daria Deflorian e Antonio Tagliarini
Con Francesco Alberici, Daria Deflorian, Monica Demuru, Antonio Tagliarini,
Collaborazione al progetto Francesco Alberici, Monica Demuru

Dopo il successo della tournée internazionale di "Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni", premio Ubu nel 2014 per la migliore novità italiana, Daria Deflorian e Antonio Tagliarini tornano con "Il cielo non è un fondale". Punto di partenza è il fenomeno irreversibile dell’urbanizzazione di paesaggi e modi di vivere. In una metropoli di tutti e di nessuno, che si porta appresso bagliori di Roma, di Milano, di Londra, i quattro attori frugano, abitano, esplorano il rapporto tra individuo e paesaggio, tra interiorità e ambiente, nel tentativo di stanare un problema complesso, ecologico, etico, collettivo.


Accabadora

Monica Piseddu
Teatro Luigi Rasi
Periodo di svolgimento: venerdì 23 e sabato 24 febbraio
Orario: 21.00

Di Michela Murgia
Drammaturgia Carlotta Corradi
Con Monica Piseddu
Regia Veronica Cruciani

Monica Piseddu, attrice dalla straordinaria capacità introspettiva, interpreta il ruolo di Maria, protagonista del romanzo della Murgia vincitore del Premio Campiello 2010. Con un pesante bagaglio di ricordi, questa figlia torna dalla madre adottiva in Sardegna, mondo antico con regole e divieti, una lingua atavica e taciti patti condivisi. Chi fosse Tzia Bonaria, Maria l’ha scoperto a suo tempo: sarta del paese che cuce gli abiti e conforta gli animi, che conosce i sortilegi e le fatture e che, quando è necessario, è pronta a entrare nelle case per portare una morte pietosa: una accabadora.


Più Giù

Stefano Ricci
Teatro Luigi Rasi
Periodo di svolgimento: martedì 27 febbraio
Orario: 21.00

Disegno e voce Stefano Ricci, Giacomo Piermatti
Contrabbasso, Vincenzo Core live electronics
Regia proiezioni Cristiano Pinna

Stefano Ricci, disegnatore e artista grafico di fama internazionale, da tempo sperimenta nuove forme creative salendo sul palco insieme a musicisti, per alimentare il flusso di segni e colori con le note. Il suo ultimo progetto creato con Danio Manfredini e presentato alla Triennale di Milano, lo vede disegnare in tempo reale, con pennelli e dita, accompagnato dal contrabbasso di Giacomo Piermatti e live electronics di Vincenzo Core. Grazie a una telecamera, il pubblico può vedere l’immagine mentre prende forma, seguendo il ritmo di un racconto verbale e musicale.


La classe operaia va in paradiso

ERT Fondazione
Teatro Dante Alighieri
Periodo di svolgimento: da giovedì 8 a domenica 11 marzo
Orario: 21.00, domenica 15.30

Dal film di Elio Petri
Sceneggiatura Elio Petri e Ugo Pirro
Drammaturgia Paolo Di Paolo
Con Donatella Allegro, Nicola Bortolotti, Michele Dell’Utri, Simone Francia, Lino Guanciale, Diana Manea, Eugenio Papalia, Simone Tangolo
Regia Claudio Longhi

A quasi cinquant’anni dalla sua uscita sul grande schermo, La classe operaia va in paradiso approda in scena con la regia di Claudio Longhi, che ne esalta la forte componente ideologica rendendola particolarmente attuale e che mutua il proprio registro stilistico da quello dell’incandescente “capriccio” di Petri, in bilico tra realismo e grottesco. Lo spettacolo, costruito attorno alla sceneggiatura di Petri e Pirro e ai materiali che testimoniano la genesi del film, diventa il punto di partenza per uno sguardo scandaloso ed eterodosso sulla recente storia politica e culturale del nostro Paese.
 

Delitto e castigo

ERT Fondazione
Teatro Dante Alighieri
Periodo di svolgimento: martedì 13 e mercoledì 14 marzo
Orario: 21.00

Di Fëdor Dostoevskij
Adattamento e regia Konstantin Bogomolov
Traduzione Emanuela Guercetti
Con Anna Amadori, Marco Cacciola, Diana Höbel, Margherita Laterza, Leonardo Lidi, Paolo Musio, Renata Palminiello, Enzo Vetrano

Quarant’anni, moscovita, Konstantin Bogomolov è tra le voci più lucide della scena contemporanea russa, connotato da uno stile irriverente, provocatorio. Non nuovo ad adattamenti teatrali di Dostoevskij – I fratelli Karamazov e L’idiota sono suoi precedenti lavori – anche in questo allestimento di Delitto e castigo si allontana dalle influenze formali di ambientazione russa per portare in scena oggi questo romanzo cercando di rileggerlo in chiave contemporanea, ponendo l’accento sui punti dolenti della nostra spigolosa realtà.

Nel nostro piccolo Gaber/Jannacci/Milano

Ale e Franz
Teatro Dante Alighieri
Periodo di svolgimento: da martedì 27 a venerdì 30 marzo
Orario: 21.00

Di Francesco Villa, Alessandro Besentini, Alberto Ferrari, Antonio De Santis
Con Ale e Franz
Con Luigi Schiavone chitarra elettrica/acustica, Fabrizio Palermo basso e voce, Francesco Luppi tastiere e voce, Marco Orsi batteria
Regia di Alberto Ferrari

Gaber era un razionale, come un Picasso della scena scomponeva il pensiero per analizzarlo. Jannacci ritraeva figure della vita reale con una luce speciale, come Caravaggio. Nonostante le differenze s’incontravano nel desiderio di raccontare ideali, persone comuni, emarginati, ed erano capaci di farci vedere che chi si muove e vive al nostro fianco, chi cammina nelle strade, chi respira la nostra stessa aria, sono uomini uguali a noi. Alessandro Besentini e Francesco Villa (in arte Ale e Franz) raccontano e cantano sospesi tra comicità e nostalgia la fortuna di aver potuto respirare la stessa aria di Gaber e Jannacci, l’aria di Milano


Otello

Teatro dell’Elfo
Teatro Dante Alighieri
Periodo di svolgimento: da venerdì 13 a domenica 15 aprile
Orario: 21.00, domenica 15.30, domenica 15 aprile 15.30 e 21.00

Di William Shakespeare
Traduzione Ferdinando Bruni
Con Elio De Capitani, Federico Vanni, Emilia Scarpati Fanetti, Alessandro Averone, Cristina Crippa, Angelo Di Genio, Carolina Cametti, Gabriele Calindri, Massimo Somaglino, Michele Costabile
Regia Elio De Capitani e Lisa Ferlazzo Natoli

Elio De Capitani torna a Shakespeare con Otello spogliandolo della “tradizione” per tornare al cuore del meccanismo drammatico e della sua tragica normalità: quella di un generale potente e blandito dalla nobiltà veneziana che però frana nella sua solitudine di debolezze e dubbi; e quella di Jago, manipolatore intelligente, il male fine a se stesso, un untore ideologico al cui contagio nessuno sembra immune. La vicenda del Moro apre una finestra sui presupposti ideologici e i fantasmi di una società che teme l’altro, lo straniero, e tutto ciò che ha di inconfessabile.


Stanze

Spettacoli oltre l'abbonamento
Orthographe

Teatro Luigi Rasi
Periodo di svolgimento: dal 16 aprile al 21 aprile 2018
Orario: 21.00; solo il venerdì ore 19.00

Racconto per camera preparata tratto da "The bells will sound forever" di Thomas Ligotti
Traduzione italiana di Luca Fusari in Teatro Grottesco (Il Saggiatore 2015)
Con Massimiliano Rassu, Muna Mussie
Ambientazione sonora Attila Faravelli
Musiche originali e field recordings Enrico Malatesta, Giovanni Lami, Attila Faravelli
Regia Alessandro Panzavolta

Orthographe è una compagnia fondata a Ravenna da Angela Longo e Alessandro Panzavolta, fin dall’inizio impegnata nella creazione di lavori che combinano arti visive, performative e teatrali. Al Rasi presenteranno spettacoli e laboratori.


Illusioni

Spettacoli oltre l'abbonamento
Big Action Money

Teatro Luigi Rasi
Periodo di svolgimento: 20 aprile 2018
Orario: 21.00

Di Ivan Vyrypaev
Traduzione e regia Teodoro Bonci del Bene
Con Carolina Cangini, Kristina Likhacheva, Jacopo Trebbi, Teodoro Bonci del Bene
Luci e scene Matteo Rubagotti

Scritto nel 2012 e rappresentato per la prima volta al Teatro Praktika di Mosca, Illusioni solleva quesiti che riguardano il tempo e lo spazio in cui fluttuano le nostre vite. Quattro anziani di 84 anni scoprono di non sapere chi sia la persona con la quale hanno vissuto tutta la vita.
Uno spettacolo da ascoltare e da immaginare, un gioco di scatole cinesi che coinvolge attivamente il pubblico in un match di scambi di personaggi, rimbalzi e ribaltamenti di punti di vista. Illusioni è uno dei più bei testi del giovane drammaturgo e regista Ivan Vyrypaev.


Ifigenia, Liberata

LuganoInScena
Teatro Dante Alighieri
Periodo di svolgimento: venerdì 27 e sabato 28 aprile
Orario: 21.00

Ispirato ai testi di Eraclito, Omero, Eschilo, Sofocle, Euripide, Antico e Nuovo Testamento, Friedrich Nietzsche, René Girard, Giuseppe Fornari
Progetto e drammaturgia Angela Demattè e Carmelo Rifici
Con Caterina Carpio, Giovanni Crippa, Zeno Gabaglio, Vincenzo Giordano, Tindaro Granata, Mariangela Granelli, Igor Horvat, Francesca Porrini, Edoardo Ribatto, Giorgia Senesi, Anahì Traversi
Regia Carmelo Rifici

Nella regia di Rifici si fanno spazio le ragioni di tutti i personaggi della vicenda, Agamennone, Menelao, Ulisse e Clitemnestra, sino a mostrarci il pianto purificatore della stessa Ifigenia che, schiacciata dal volere paterno e sacrificata affinché le navi degli Achei possano finalmente salpare per Troia, alla fine si convince a morire per una causa più alta e nobile della stessa sua vita. 

 

EVENTI PASSATI

Ascoltate! Romagna relax

Spettacoli oltre l'abbonamento
Produzione E/Menoventi, Bellaria Film Festival in collaborazione con Drammi Collaterali
Teatro Luigi Rasi
Data: sabato 7 ottobre
Orario: 19

Di Gianni Farina e Consuelo Battiston, con Consuelo Battiston
Regia Gianni Farina 

La nostra riviera è una metropoli balneare che non ha equivalenti in Europa, ieri luogo della vita notturna internazionale, oggi tempio del relax. In scena anche un ospite “romagnolo” a sorpresa.

Pagine a cura della Redazione Locale

e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Data ultima modifica: 09/10/2017

Naviga nei documenti della stessa sezione

scopri gli eventi

Recapiti

Indirizzo:
Teatro Luigi Rasi - via di Roma, 39
Teatro Dante Alighieri - Via Angelo Mariani, 2
Vulkano - Via Cella , 261 - San Bartolo
Telefono:
+39 0544 242957
+39 0544 36239
Email:
stagionediprosa@ravennateatro.com
Link:

» RavennaTeatro

» Teatro Dante Alighieri