Galleria foto

Ravenna per Dante / Settembre Dantesco

Menu di livello

Home >Eventi > Manifestazioni e iniziative > News

Ravenna per Dante / Settembre Dantesco
Le celebrazioni della città in onore del Sommo Poeta
Periodo di svolgimento: 4 settembre - 6 ottobre 2012

Anche quest'anno la città di Ravenna esalta il Sommo Poeta Dante Alighieri dedicando a lui e alla sua opera un fitto programma di manifestazioni e eventi.
Il filo conduttore del Settembre Dantesco di quest'anno è la relazione tra parola, forgiata in una lingua nuova e fondativa, e la visione, sostanziata di paesaggi di natura e di arte.


PROGRAMMA

691° Annuale della morte di Dante
Data: 9 settembre 2012

Ogni anno la seconda domenica di settembre è dedicata alle solenni celebrazioni in onore del Sommo Poeta.


Dante 2021
Biblioteca Classense (Sala Muratori/Manica Lunga), Chiostri Francescani della Biblioteca Classense, Piazza del Popolo
Periodo di svolgimento: 5 - 8 settembre 2012

Il Settembre Dantesco di Ravenna si è arricchito dall’anno scorso di un nuova grande manifestazione culturale, denominata Dante 2021, voluta e promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, con la collaborazione, e la direzione scientifica dell’Accademia della Crusca.
Dante 2021 è un festival pluriennale in tre giorni, ideato anche come preparazione alle celebrazioni previste per il 2020-2021 per il settimo centenario della morte del Sommo Poeta.
La manifestazione si svolgerà tra il 6 e l’8 settembre (preapertura mercoledì 5 settembre). Inaugurerà con due mostre: "Paessaggi italici nella Divina Commedia", con 50 foto di Vittorio Alinari (1921) presso la Biblioteca Classense e "Dante illustrato. Paesaggi per la Divina Commedia", foto di Giuseppe Cremoncini per Corrado Ricci (1898) presso gli Antichi Chiostri francescani.

Nei tre incontri pomeridiani negli Antichi Chiostri francescani, gli eminenti studiosi apriranno le loro “fucine” di ricerca, mostrando al pubblico temi, ragioni, significati del loro lavoro su Dante e, al tempo stesso, ne indicheranno, il valore generale.
Si segnala la creazione, espressamente per questa edizione, di uno spettacolo con Moni Ovadia e l’Ensemble Cantilena Antiqua dedicato a Immanuel Romano, intellettuale ebreo contemporaneo di Dante, e suo amico, che immaginò anch’egli un viaggio nell’aldilà (7 settembre alle ore 21 in Piazza del Popolo).
Inoltre sarà inaugurata, il 6 settembre alle ore 17.30 ai Chiostri francescani, la collana Le conversazioni di Dante 2021: il primo volume raccoglie gli interventi degli incontri dell’edizione 2011.


O Muse or m’aiutate
La Casa delle Marionette, Museo Nazionale di Ravenna, Museo NatuRa, Planetario, TAMO - Tutta l'Avventura del Mosaico
Periodo di svolgimento: 12 settembre - 6 ottobre 2012

O Muse or m’aiutate (Inferno II, 7) è un progetto promosso all’interno del Settembre Dantesco 2012. L’obiettivo è porre in comunicazione i musei ravennati usando la figura di Dante e la sua opera attraverso un ricco programma rivolto a fasce diverse di pubblico.
I protagonisti sono molteplici. Il Museo NatuRa con la sua vocazione scientifica propone itinerari didattici dedicati alla simbologia degli uccelli nella Commedia; il Planetario organizza laboratori dedicati alla cosmologia medievale e un’incursione nella produzione musicale contemporanea dedicata al cielo di Dante; La Casa delle Marionette organizza laboratori di gioco e di lettura ispirati al tema delle diavolerie; il Museo Nazionale e il suo patrimonio affronta approfondimenti sull’iconografia del Paradiso; infine Tamo - esposizione permanente dedicata alla storia del mosaico – presenta il suo allestimento dei mosaici contemporanei a soggetto dantesco e promuove la rassegna Histriodanza off ispirata ai temi del ferro e del fuoco dell’Inferno.
A rendere più saldo il legame esistente tra i luoghi e l’attività museale sono organizzati letture per i più piccoli grazie all’aiuto dei lettori volontari di Nati per Leggere, cui è dedicato un seminario speciale, accessibile su prenotazione, sulle tecniche di lettura dei testi poetici.


Letture Classensi. Dante e la lingua italiana
Sala Muratori Biblioteca Classense
Periodo di svolgimento: 6, 27 ottobre 2012; 10, 17 novembre
Orario: 17.30

Il breve ciclo di letture dedicato al tema generale Dante, il linguaggio e la lingua italiana è curato da Mirko Tavoni, autore del più recente commento al De vulgari eloquentia.
Tavoni introdurrà il ciclo illustrando il rapporto fra latino e volgare nell’opera di Dante (perché scrivere nell’una o nell’altra lingua?) e nel suo pensiero (qual è la diversa natura e storia delle due lingue?).
Lorenzo Tomasin, autore di un saggio sul concetto di “italiano”, si soffermerà sull’idea di “lingua italiana” che Dante mette a fuoco, o meglio “inventa”, con straordinario anticipo, in un’epoca nella quale esistevano solo volgari municipali e regionali.
Le ultime due letture esploreranno due settori nei quali Dante ha lasciato un segno profondo nella storia della lingua italiana: Claudio Giunta, commentatore delle Rime di Dante, tratterà dei profondi mutamenti strutturali e retorici introdotti da Dante nella lingua della poesia; Rita Librandi, specialista di “scienza in volgare” nei primi secoli, mostrerà l’impatto della Commedia sulla formazione del lessico scientifico italiano.


Dante uomo di fede
Chiostri Francescani della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna, Basilica di San Francesco
Periodo di svolgimento: 4 - 5; 13 settembre 2012

Il Centro Dantesco dei Frati Minori Conventuali promuove eventi che ricordano il Poeta in occasione dell’apertura dell’anno della fede (11 ottobre 2012 - 24 novembre 2013), voluto da papa Benedetto XVI. Il 4 settembre è in programma una lettura del XIII° Canto del Purgatorio. Il 5 settembre riapre il Museo del Centro Dantesco, con un nuovo percorso che ripercorre il viaggio di Dante nell’oltretomba: dall’inferno alla contemplazione di Dio. Il 13 settembre è celebrato il tradizionale Dantis Poetae transitus. Mons. Marco Frisina, esperto dantista, presenta Dante come “uomo di fede”, prendendo lo spunto dalla professione di Dante di fronte a San Pietro.


La Divina Commedia nel mondo. XVIII Rassegna di conversazioni e letture internazionali
A cura di Walter Della Monica; conduzione di Alessandro Gentili
Basilica di San Francesco
Tomba di Dante
Periodo di svolgimento: 14 settembre - 6 ottobre 2012
Orario: 21.00

Dopo la lettura integrale della Divina Commedia, commentata e letta da Vittorio Sermonti dal 1995 al 1997, a partire dal 1998 sono iniziate, sempre nella Basilica di San Francesco, le letture della rassegna internazionale Divina Commedia nel mondo con l'obiettivo di far conoscere, dove, quando, come è stato tradotto, studiato e diffuso il poema dantesco.
Alla rassegna nel corso del tempo hanno partecipato traduttori, esperti e lettori di 46 versioni tradotte e pubblicate in Europa, Africa, America e Asia.


MOSTRE
Paesaggi italici nella Divina Commedia
Biblioteca Classense/Manica Lunga
Via Baccarini, 3/A Ravenna
Periodo di svolgimento: 6 settembre - 6 ottobre 2012
Orario: dal lunedì al sabato 10.00 - 18.00

Nel 1921 il geniale fotografo e organizzatore editoriale Vittorio Alinari, pubblicava un originale volume dedicato ai "Paesaggi italici della Divina Commedia". In 78 immagini fotografiche, in minima parte richieste anche ad altri fotografi coevi,si squadernava l’Italia rappresentata o evocata da Dante nella Commedia: da Firenze a Ravenna, passando per il Lago di Garda e l’Etna, Mantova e Campaldino, Cattolica e la Val di Magra, il castello dei Da Polenta e i ruderi di Albalonga…Per la prima volta 50 di quelle fotografie, tratte dagli Archivi Alinari, sono ora esposte al pubblico della Biblioteca Classense che, attraverso queste immagini, potrà ripercorrere il viaggio, reale e immaginato, di Dante e insieme quello di Vittorio Alinari dopo sei secoli sulle sue tracce. I paesaggi, còlti all’inizio del secolo XX, sono interpretati dal fine fotografo anche con effetti coloristici e pittorici, con un occhio rivolto alla contestualizzazione nell’antico racconto dantesco.


Dante illustrato. Paesaggi per la Divina Commedia
Chiostri Francescani della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna
Via Dante Alighieri, 4/6 Ravenna
Periodo di svolgimento: 6 settembre - 6 ottobre 2012
Orario: tutti i giorni 10.00 - 18.00

Allestita presso il Museo Dantesco la mostra espone le fotografie realizzate per l’edizione "La Divina Commedia Illustrata", curata da Corrado Ricci nel 1898. La fotografie realizzate alla fine dell’800 da Giuseppe Cremoncini ritraggono gli antichi luoghi danteschi. Attraverso suggestive immagini d’epoca emerge il paesaggio, la cui realistica descrizione viene trasfigurata nella più alta delle visioni.
La mostra, curata da Marilena Tamassia, proviene dal Gabinetto Fotografico degli Uffizi, che lo stesso Corrado Ricci ebbe cura di fondare nel 1904.


• "Ne la pittura tener lo campo" 2
10 artisti europei per Dante Alighieri
Chiostri Francescani della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna
Via Dante Alighieri, 4/6 Ravenna
Periodo di svolgimento: 6 - 9 settembre 2012
Orario: tutti i giorni 10.00 - 18.00

Pagine a cura della Redazione Locale

e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Data ultima modifica: 26/08/2012

Naviga nei documenti della stessa sezione

scopri gli eventi

Recapiti

Indirizzo:
Vari luoghi della città
Telefono:
0544.35404 - 0544.35755
Fax:
0544.546097
Email:
turismo@comune.ra.it