Galleria foto

Menu di livello

Home >Enogastronomia

Enogastronomia

Menu sottovoci

Pur distinguendosi in maniera particolare per il suo splendido patrimonio culturale e paesaggistico, Ravenna è anche una città ospitale e di antica tradizione culinaria.

Le minestre asciutte e in brodo occupano una posizione preminente nei menù tipici locali: fra le specialità più conosciute si annoverano tagliatelle, lasagne, strozzapreti conditi con il ricco ragù di carne della tradizione, passatelli dal colore dorato, profumati di parmigiano e noce moscata e cappelletti dallo squisito ripieno di formaggio, al ragù o annegati in un brodo sopraffino. Tutti i primi piatti sono realizzati con pasta “fatta in casa”, e per questo sono celebri e molto richiesti.
A questi si aggiungono le carni di maiale, prevalentemente cotte alla griglia su braci di legna, spesso accompagnate dal “pinzimonio” (misto di verdure crude e fresche, da intingere in sale e olio).
Nei centri costieri (ma anche in città) il risotto alla marinara, i tagliolini allo scoglio, gli spaghetti con le vongole precedono saporite grigliate durante le quali è possibile gustare le molte varietà di molluschi e pesci dell’Adriatico.
I piatti di pesce e di carne vengono sempre accompagnati da calde e fragranti piadine e, almeno come piccolo assaggio, dall’indimenticabile formaggio morbido locale: lo Squacquerone di Romagna.

A tutti questi piatti si abbinano perfettamente i vini locali (Sangiovese, Trebbiano, Pagadèbit) e i dolci, genuini e tradizionali, come i biscotti secchi, i tortelli ripieni di marmellate, le ciambelle e le crostate, da inzuppare in vini amabili come il bianco Albana o come la rossa Cagnina.