Galleria foto

Menu di livello

Home >Divertimento e relax > Sulla spiaggia > Servizi di spiaggia > In vacanza con fido

In vacanza con fido

cani in spiaggia

Anche per la stagione balneare 2016 (dal primo weekend di maggio all'ultimo weekend di settembre) il Comune di Ravenna ha destinato due aree del proprio litorale a spiaggia libera dove è consentito l'accesso con i cani.

CASAL BORSETTI: tratto di spiaggia libera della lunghezza di mt. 70 circa adiacente lato Sud allo stabilimento balneare Overbeach;
LIDO DI CLASSE: tratto di spiaggia libera della lunghezza di mt. 30 circa a Nord della scogliera, trasversale alla Foce del Fiume Savio;


Anche quest'anno alcuni stabilimenti balneari delle spiagge di Ravenna hanno predisposto aree attrezzate per consentire l'accesso libero agli animali domestici, e offrire ai loro padroni alcuni servizi dedicati:


CASAL BORSETTIOverbeach, Via S.Ortolani n. 1

MARINA ROMEA
Bagno Marisa,  Viale Italia n. 85
Bagno Azzurro, Viale Italia n. 36
Bagno Papirriki, Viale Italia n. 83
Bagno Aloha Beach, Viale Italia n. 117


MARINA DI RAVENNA
Bagno La duna degli Orsi, Viale della Pace n. 60
Bagno White Beach, Viale della Pace n. 452/F


PUNTA MARINA TERME
Bagno Profumo di Mare, Via della Fontana n. 36
Bagno Dolce Vita Beach Club, Via della Fontana n. 56


LIDO DI DANTE
Bagno Classe, Via Paolo e Francesca n. 2
Bagno Passatore, Viale Matelda n. 2


LIDO DI CLASSE
Bagno Cayo Loco, Via A. da Noli n. 57
Bagno Jamaica Beach, Via Bering Vitus n. 3
Bagno Katia, Via Pessagno n. 16 


LIDO DI SAVIO
Bagno Amarissimo, Viale Romagna n. 323/H


Di seguito alcune prescrizioni volte a tutelare lo stato di salute dei cani e garantire una corretta convivenza e sicurezza tra le persone e gli animali che frequentano la spiaggia libera:

1. Potranno accedere alla spiaggia esclusivamente i cani regolarmente iscritti all’anagrafe canina;

2. I proprietari/detentori dei cani sono responsabili del benessere, del controllo e della conduzione degli animali e rispondono, sia civilmente che penalmente, di eventuali danni o lesioni a persone, animali e cose provocate dall’animale stesso;

3. I proprietari/detentori dei cani hanno l’obbligo di provvedere autonomamente all’ombreggiatura dei propri animali con idonei dispositivi, alla fornitura di acqua pulita per l’abbeverata e per eventuali docciature;

4. I proprietari/detentori dei cani devono assicurare che il cane abbia un comportamento adeguato alle esigenze di convivenza con le persone e gli animali che usufruiscono della spiaggia libera;

5. I cani devono essere mantenuti al guinzaglio di lunghezza non superiore a mt 1,50;

6. I proprietari/detentori hanno l’obbligo di portare con sé una museruola rigida o morbida da applicare ai cani in caso di rischio per l’incolumità di persone o animali, o su richiesta delle Autorità competenti;

7. I cani possono fare il bagno in mare nello specchio acqueo antistante la zona sopraindicata;

8. È interdetto l’accesso all’area dei cani di sesso femminile in periodo estrale “calore”;

9. I cani devono essere esenti da infestazioni di pulci, zecche o altri parassiti;

10. I proprietari/detentori dei cani devono rimuovere immediatamente qualunque deiezione prodotta dagli animali, e a tal fine devono essere muniti di palette/raccoglitori idonei, da riporre negli appositi contenitori installati nell’area.

11. L'utilizzo dell'area non deve comportare alterazione dello stato dei luoghi;

12. L'arenile dovrà essere lasciato completamente pulito e sgombro da qualsiasi materiale o residuo che può/possa alterare il pubblico utilizzo.


Le infrazioni sono punite, se il fatto non costituisce reato, applicando – a seconda dei casi e in conformità alle disposizioni della Legge 689/81 – le sanzioni pecuniarie amministrative di cui all’Art.1164 del Codice della Navigazione, commi 1 e 2, e successive modifiche e integrazioni:

- comma 1°: pagamento di una somma da 1.032,00 Euro a 3.098,00 Euro;
- comma 2°: pagamento di una somma da 100,00 Euro a 1.000,00 Euro.

Si precisa inoltre che la sanzione pecuniaria di cui al 2° comma dell’Art.1164 del Codice della Navigazione si applica a fronte della accertata violazione di divieti fissati con Ordinanza dalla Pubblica Autorità in materia di uso del Demanio Marittimo per finalità turistico-ricreative dalle quali esuli lo scopo di lucro, mentre la sanzione prevista dal 1° comma dell’Art.1164 del Codice della Navigazione è irrogata negli altri casi.

L'Amministrazione Comunale di Ravenna è sollevata da qualsiasi responsabilità per danni a persone o cose che possano eventualmente verificarsi. L'utilizzo delle aree può essere revocato in qualsiasi momento a insindacabile giudizio della Amministrazione Comunale di Ravenna, sia per inosservanza delle norme sopraindicate, sia per motivi di sicurezza ovvero motivi di pubblico interesse.

Pagine a cura della Redazione Locale

e-mail Redazione: turismo@comune.ravenna.it

Data ultima modifica: 23/06/2016

Recapiti

Link:

» Ordinanza • Accesso cani in spiaggia • 2016

Naviga nei documenti della stessa sezione